18 aprile 2011

Solo immaginare


La vita è un continuo gioco di coincidenze.
È tutto un po’ come quando devi correre da un treno all’altro, da un bus all’altro: basta un secondo, un solo secondo di distrazione e tutto salta.
Si sfasa ogni meccanismo e non potrai mai più sapere cosa ti sei perso.
Lo potrai solo immaginare.

25 commenti:

Joe Black ha detto...

E' vero Jessica ma prova a vedere il tutto da un lato positivo: forse perdere una coincidenza può essere anke un bene. Certo anke questo possiamo solo immaginarlo!
Salutone Jessica e ke l'immaginazione non ci abbandoni mai!
Elisena

Marcello Affuso ha detto...

Effetivamente è buffo! Ogni scelta che fai, anche quella di star fermo, può cambiare radicalmente la tua esistenza.

Giusy ha detto...

è una cosa a cui ho sempre pensato. L'idea che ci possa essere una vita parallela fatta di coincidenze mancate o semplicemente diverse spesso mi tormenta. Ma la vera soddisfazione è quando ti accorgi che le coincidenze che hai preso o perso ti hanno portato ad avere una vita la cui intensità e bellezza supera anche la più rosea immaginazione...
Complimenti Jè ;)

Jessica Mastroianni ha detto...

@Joe Black:
certo, può essere un bene o un male, questo non potremo mai saperlo però. :-)

@Marcello:
anche il non farla proprio quella scelta può stravolgere ogni cosa. E' assurdo, lo so, ma è la vita.

@Giusy:
hai ragione, non c'è niente di meglio della realtà che supera ogni fantasia...però tante volte me lo chiedo anch'io e la mia curiosità si sprigiona liberamente del domandarsi come sarebbe andata altrimenti. Sarebbe bello poter rispondere a ogni eventuale "se" che si propone. ;)

Marta ha detto...

Io invece credo nel semplice caso anche se è affascinante leggere discorsi sulle coincidenze ( per esempio in "il curioso caso di benjamin button ) ..

Mr.Loto ha detto...

Io non ho mai creduto alle coincidenze....
Un saluto.

Il vento tra i capelli ha detto...

Coincidenza, casualità, fatalità, sono espressioni di una stessa fonte, e prima o poi
si manifestano nella vita di ognuno di noi.

Un caro saluto
Mistral

zebachetti ha detto...

sensazioni che conosco bene scelte, sempre e solo scelte coincidenze che non coincidono e via dicendo . buona serata nazzarano

Anonimo ha detto...

belle parole sentite..
ciao daniele
consapevolezzadellanima.wordpress.com
ps ho provato mille volte per lasciare un commento, perchè meritava , ma non voleva che lo faccessi !! quindi lo lascio cosi!!
ciao

liberamentesemplice ha detto...

Anch'io credo al valore delle coincidenze..potenzialmente potremmo avere milioni di esistenze diverse se quel giorno fossimo andati lì...se avessimo preso un treno diverso...se fossimo rimasti a letto a dormire...se fossimo capitati in una classe diversa...se..se..se...e certo ci fantastico sù.. ma se non avessi avuto le coincidenze che mi sono capitate, la mia vita reale avrei dovuta immaginarmela, e pensando a mio figlio, inorridisco al pensiero che non sarebbe potuto esserci. Non c'è cosa più bella di vivere una realtà che posso sempre intrigare con i sogni.
Un abbraccio grande grande J & M
Vera

michelepunziano ha detto...

E se la vita fosse semplicemente una maratona di scelte tra ciò che è e ciò che non sarà mai?
A volte la ragione è molto meno cervellotica delle nostre umane interpretazioni.
Ciaooooooooo

Anonimo ha detto...

hai ragione , noi siamo gli artefici di questo, poi ci lamentiamo!! pensare sarebbe a monte, ma rimane utopia in mondo che tutto ignora, solo parole si fanno alla fine.
ciaooo consapevolezzadellanima

Jessica Mastroianni ha detto...

Ci sono così tanti "se" che ci lasciamo alle spalle, che sarebbe curioso inseguirli tutti e capire come sarebbe andata altrimenti.
Peccato che non possiamo fare altro se non limitarci a immaginare.

Raggioluminoso ha detto...

Con semplicità - hai espresso una grandissima verità. Molto significativo il tuo post - molto apprezzato

riri ha detto...

Buona Pasqua.

I am ha detto...

Ricambio i tuoi auguri con grande piacere :-)

TestardaMente ha detto...

Credo che nulla accada a caso... Buona Pasqua!!!

Emilio ha detto...

L'importante è riuscire a saltare bene senza perdere l'equilibrio da un vagone all'altro del treno :)
Sono qui per caso, colgo l'occasione per augurarti tantissimi auguri di Buona Pasqua a te e tutti i tuoi cari.
A presto se ti va
Emilio ;)

anangelinthecity ha detto...

Auguri ai due autori di questo simpatico blog a quattro mani :D
Harielle

Marcello Affuso ha detto...

Auguri a tutti voi!

serenella ha detto...

Mi avete convinta: non perderò mai più un treno!
Grazie per essere passati da me;)

MARCo ha detto...

Il pensiero è molto profondo bello e fa riflettere,ma credo che il caso non esista.
Se la nostra mente ha un influenza sulla realtà e questo sembrerebbe ormai dimostrato allora noi scegliamo sempre in ogni istante ,solo che quasi sempre questo accade a livello inconscio.

Complimenti a tutti e due per questo bellissimo blog ,pieno di contenuti di valore e spunti di riflessione .

Namastè :)

solindue ha detto...

Sicuri che sia solo causalità?
A volte peso che ce la mettiamo tutta per perdere le coincidenze o le opportunità perchè ci fanno paura.
Ci vuole un gran coraggio per vivere.

carl8 ha detto...

Anch'io ho avuto lo stesso dubbio che hai tu, Jessica. Tant'è che ho fatto un post sulla stessa tematica (http://carlottaland.wordpress.com/2011/02/16/le-storie-che-gli-uomini-non-vivono/) aiutata dal grande Calvino che mi ha spinto a farmi diverse domande in merito.
La risposta è...che lo scopriremo solo vivendo.
un caro saluto

Antonia ha detto...

Sliding doors ...

Che bello questo blog.

Un sorriso. Antonia.

Posta un commento