20 gennaio 2011

Come la sindrome dell'arto fantasma



È un po’ come la sindrome 
dell’arto fantasma: 
so che non ci sei, 
ma sento comunque la tua presenza.

0 commenti:

Posta un commento